Per non perdere la speranza, mai…


 

 

 

 

Oggi sei tu che comandi
hai parlato, è stabilito
non c’è discussione
la mia gente oggi va
parlando di lato
e lo sguardo basso, vedi

Tu che hai inventato questo stato
e ti sei inventato di inventare
tutta questa oscurità
tu che hai inventato il peccato
ti sei scordato di inventare
il perdono

Malgrado te
domani deve essere
un altro giorno
io ti chiedo
dove ti nasconderai
dall’enorme euforia
come riuscirai a proibire
quando il gallo
insisterà a cantare
all’acqua nuova di sorgere
e alla gente di amarsi
senza fermarsi

Quando arriverà il momento
questa mia sofferenza
me la pagherai con interessi, giuro
tutto questo amore represso
questo grido trattenuto
questa samba al buio

Tu che hai inventato la tristezza
adesso, abbi l’eleganza
di disinventarla
tu pagherai, e il doppio
ogni lacrima versata
in questo mio paese

Malgrado te
domani deve essere
un altro giorno
sono disposto a pagare per vedere
il giardino fiorire
come tu non volevi
sentirai amarezza
vedendo il sole splendere
senza chiederti il permesso
e io morirò dal ridere
perché questo giorno deve arrivare
prima di quanto credi

Malgrado te
domani deve essere
un altro giorno
ti toccherà vedere
il mattino risorgere
e inondare poesia
come ti spiegherai
un cielo rischiarato
all’improvviso, impunemente
come farai a zittire
il nostro coro che canta
davanti a te

Malgrado te
domani deve essere
un altro giorno
non andrà bene per te
(traduzione di Giuliano Lotti)

5 risposte a “Per non perdere la speranza, mai…

  1. Sì, domani sarà un altro giorno

  2. Caro Piero, ascoltando questa canzone mi è venuta voglia di metterla qui, perchè, è vero, è solo una canzone, ma in tempi come questi credo che non possa fare che bene. E’una canzone che riguarda un singolo paese: il Brasile al tempo della dittatura. Ma leggendo oggi questo testo, credo che possa essere generalizzato al mondo. A questo nostro mondo così martoriato e in caduta libera. Una canzone così può servire a risollevare un po’ il morale, a non farci perdere la speranza. Anche solo una canzone, una poesia o un nostro piccolo gesto serve. Oggi…serve tutto!
    Un grande bacio anche a te 🙂

  3. Almeno qualcuno che lo dice!
    E un qualcun altro che lo ripete, amica mia.
    Di questo è fatta la storia, di molti smemorati ed alcuni testardi che non sanno dimenticare.
    Il resto viene da sè, quando il tempo decide che sia maturo.
    Lo sai, non riesco a credere che possa morire la speranza lasciando in vita anche un solo uomo, perchè la carne è speranza fatta materia… o forse è la speranza che è solo un modo astratto di dire UOMO.
    Un bacio e a presto.
    Piero

  4. e speriamo che sia così…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...