Un altro cielo


Non dirlo azzurro
ma comprendi
il suo perdersi in veli d’organza

Riiconoscigli la dignità
d’esser celeste.

© Patrizia. M

.Foto1932

 

 

3 risposte a “Un altro cielo

  1. Grazie Piero… per le tue sensazioni e i tuoi pensieri…
    Qui il cielo è una metafora Oddio…parola grossa… diciamo che la vista di un cielo, una frase sentita e i soliti pensieri che poi vanno per conto loro, hanno fatto nascere queste righe, dopo tanto tempo.
    Ciao 🙂

  2. Dignità, tu la chiami.
    Forse è la sua natura cangiante e camaleontica che mi attrae.
    Il cielo, lo sai, per me, è un mondo a parte.
    O, meglio, questo mondo quaggiù è, forse, una parte del mondo del cielo…
    Mi piace la delicatezza, come una dolce carezza, m’immagino la mano calda e leggera, ch scivola su quel cielo.
    Saranno i tuoi occhi, che prendono forma di mani, occhi di bambina, dita innocenti di bimba, sembrano sprofondare nel sogno, dietro veli d’organza… dove si nasconde un altro universo, di sospiri, fantasie, innocenti abbandoni…
    Il mondo del cielo, insomma, che ci chiama a sè, attraendoci come una calamita irresistibile.

    Bella la poesia, bella e lieve come quello sprazzo azzurro velato di candidi batuffoletti, come puttini barocchi…
    Un abbraccio,
    Piero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...