Non esistono le razze, il cervello degli uomini è lo stesso. Esistono i razzisti. Bisogna vincerli con le armi della sapienza. Rita Levi-Montalcini


Nella mia città si dice: “peso el tacon del buso” (peggio la toppa del buco). Modo di dire che ben si addice al tentativo di giustificazione di Calderoli all’infelice frase pronunciata contro la ministra Kyenge.
Calderoli perde sempre occasione per stare zitto, come  altri dei suoi colleghi, per altro.

Se potessi parlare con la signora Kyenge, vorrei tanto scusarmi. Sì, scusarmi. Perchè mi sento in colpa per tutte le offese che ha ricevuto finora da parte di persone che sostengono una mentalità, purtroppo molto radicata nella mia regione. 
Ci scusi Ministro, ci scusi per la pochezza di questi pensieri, per la grettezza di mente e di cuore. 

Le posso dire però che nella mia città ci sono tante persone diverse. Persone che lavorano per cambiare questo stato di cose.
Associazioni e iniziative importanti.
Penso all’associazione NELLA MIA CITTA’ NESSUNO E’ STRANIERO!, all’associazione “TANTE TINTE“, al CESTIM e altre.
Penso a tutti gli insegnanti che nel loro lavoro quotidiano mettono al primo posto, oltre che gli apprendimenti e le materie curricolari, la necessità di contrastare  queste mentalità che i bambini, purtroppo, respirano nelle famiglie e nell’ambiente che li circonda.
C’è molto da lavorare, ministra Kyenge. Lei, noi, tutti quelli  che si riconoscono in questi principi

 “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza” (art 1 Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo)

 “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali” ( Art. 3. Cost. Italiana)

Non badi a parole che non hanno senso ma continui a lavorare con noi, ne abbiamo bisogno-

2 risposte a “Non esistono le razze, il cervello degli uomini è lo stesso. Esistono i razzisti. Bisogna vincerli con le armi della sapienza. Rita Levi-Montalcini

  1. No, non ne abbiamo bisogno, ma purtroppo ce le abbiamo e dobbiamo subirle finchè non riusceremo a trovare il modo per liberarcene.,
    Io so solo che respiro questo clima ogni giorno e sono stanca, davvero non li reggo più! Mi sento offesa, mi vergogno e non so cosa fare. Se non quello che posso con il mio lavoro e la mia vita. Ma ho sempre l’impressione che non basti…
    Comunque la tua idea non è male sai? Non è affatto male.
    Ciao

  2. Cara Patrizia, l’autore del porcellum ha in spregio la dignità umana.
    E’ segno del degrado di questa povera nazione la sua carica di vice-presidente del senato.
    E’ il seme del nazismo che fiorisce ancora.
    Ha già portato miserie, sofferenze e lutti.
    Ma l’uomo ha memoria corta.
    E’ l’ignoranza, amica mia.

    Vedi, io farei la cittadinanza a punti.
    Come per la patente.
    Ma con il bonus e l’handicapp.
    Con tot punti di buone azioni, quali lavorare, pagare le tasse, impegnarsi nella vita civile, dare la cittadinanza (italiana) a chiunque sia nato su questa terra.
    Anzi, anche a chi è nato altrove!
    A chi offende la nazione, come l’ex ministro, a chi non paga le tasse, a chi disprezza i diritti civili, gliela toglierei.
    Andassero a pietire un passaporto da qualche altra parte!
    Noi non abbiamo bisogno di persone come queste!

    Piero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...