Per i morti della resistenza (G.Ungaretti)


Per i morti della resistenza

Qui vivono per sempre
gli occhi che furono chiusi alla luce
perché tutti li avessero aperti
per sempre alla luce.

(G. Ungaretti)

25-aprile

Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo.
(Johann Wolfgang Goethe)

3 risposte a “Per i morti della resistenza (G.Ungaretti)

  1. Quello che lascia delusi è che si tende ancora a considerare il 25 aprile una festa della sinistra.
    A parte il fatto che bisognerebbe cercarla e trovarla una sinistra, ma ammesso che ci si riesca, gli altri dovrebbero capire che se sono ancora qui a dissentire, a criticare e a dileggiare i partigiani e la resistenza, pur nella consapevolezza che nessuno di loro era un santo, lo possono fare proprio grazie a coloro sono morti per riprendersi la libertà di esprimere il proprio pensiero, di vivere le proprie convinzioni.
    Ma sembra tutto scontato, dovuto, e normale.
    DIo non voglia ci si debba rendere conto di persona di cosa significhi perdere la libertà, perdere la democrazia.

  2. Brava Patrizia.
    Il ricordo è importante
    Anche se questo ponte lo passo in vacanza (sto ad Urbino, con amici), ecco un piccolo regalo per te, per ringraziarti della fiaccola che oggi tieni accesa tu:

    Un abbraccio e…

    Poi ti racconto di questa canzone.
    PIero

  3. Frasi da scolpire nella mente e nei cuori delle persone oneste.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...