Noi


Siamo stati il mare della tua terra
la carezza benedicente di un oceano
gli iris rubati
lungo un viale di maggio

Siamo stati un arcobaleno
di lacrime e sole
un cuore gettato tra l’erba
gigli di mare strappati alla sabbia

Siamo stati i fuochi di Santa Domenica
quando tu eri lo sguardo
che spiava il mio viso
e io avevo la pelle
color del tuo sorriso.

Siamo stati il cerchio completo
della vita
e oggi siamo
ciò che la vita non sa.

© Patrizia.M.

5 risposte a “Noi

  1. gli oceani sono più terrificante e profondo di silenzio

  2. Non trovo le parole giuste per esprimere l’emozione che ho provato leggendo questi versi. Scorgo un senso di rimpianto che dà malinconia, ma non c’è tristezza assoluta, poiché ancora siamo, nonostante tutto e nonostante la vita non conosca cosa e chi siamo. Grazie, un abbraccio a presto rileggerti.

  3. Mi piace, più di tutto, la conclusione di questa poesia:

    Siamo stati il cerchio completo
    della vita
    e oggi siamo
    ciò che la vita non sa.

    La vita non sa cosa siamo, perchè noi siamo liberi.
    La lego alla “bella signora”, questa infinita possibilità di essere, tanto libera da trionfare sulla stessa infinita possibilità di conoscere concessa alla vita.
    Se vivessimo in eterno potremmo conoscere tutto, si potrebbe legittimamente pensare. Come nell’infinita biblioteca di Borges, in cui ci sono tutti i libri che è possibile scrivere e che, quindi, contiene l’intero scibile umano.
    Ma tu fai un passo più in là.
    Noi possiamo essere ancora di più.
    Quello che stessa vita non sa.
    Tu dici che ciò è possibile perchè noi siamo stati l’intero cerchio della vita e quindi, andando un passo più oltre, con lo spirito, col cuore, con quello che resta d’immortale di noi, noi portiamo il confine dell’essere nei territori sconfinati dove ancora nessuno è mai stato.
    E’ il nostro essere vivi.
    La nostra possibilità di scegliere in ogni momento.
    Il nostro libero arbitrio.
    Il nostro poter diventare…

    Vedi, con poche parole, quanta strada si può fare?

    Un abbraccio,
    Piero

  4. bella… malinconica perchè chi siamo stati lo capiamo solo alla fine

  5. Una poesia bella fino alle lacrime. Sei bravissima! Osvaldo :O)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...