Non è concesso


Chi sono io
per riempire i giorni d’inverno
con l’odore della marea
sbalzata di rame

per disotterrare lo sguardo
alla pienezza di un turchese
orlato d’argento?

Non è concesso
rubare linfa
all’aria intorpidita.

Chi sono io, per osare
di non voler sentire?

Il tremore delle labbra non sarà scusato
perchè…

chi sono io
per volere tanto?

© Patrizia.M.


4 risposte a “Non è concesso

  1. Pingback: Primavera | Il mio angolo

  2. Pingback: Il mio angolo

  3. farsi domande su se stessi per capire chi si è, è la via della vera saggezza

  4. Sei solo e semplicemente
    un’ Anima che sfiora con la sua sensibilità
    la profondità della Poesia.
    Con affetto
    Gina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...