Ci manchi


Il vantaggio di avere un fratello più grande è anche questo: si ascolta, si legge, s’impara e si apprezza tutto quello che lui ascolta, legge, dice; il fratello maggiore è un modello nel bene e nel male , non si scappa.  A me è andata bene.

Così avevo circa tredici anni quando le canzoni e la musica di Fabrizio cominciarono ad entrare nella mia vita.
Non tutto mi era chiaro all’inizio, ma è stata una crescita continua e più passava il tempo più quei testi mi prendevano e ricordo come fosse ora, l’emozione che provavo ogni volta che una frase, un pensiero, un verso, fino a quel momento sibillino, , appariva d’un tratto limpido nel suo significato, inducendomi a riflessioni che fino a quel momento mai avevo fatto.

Ci sono esperienze e persone che hanno un peso notevole sulla nostra crescita e Fabrizio è stato, per me, una di queste persone.
Non si spiega altrimenti il dolore che provai quando quel mattino di gennaio appresi della sua morte.
Stavo andando al lavoro in macchina, la radio trasmise la notizia che mi arrivò come un pugno nello stomaco.
Non mi vergogno a confessare che non riuscii a trattenere le lacrime, sorprendendomi  quasi di quella reazione.
Capii allora quanto importante fosse stato per me: era un amico che se n’era andato, una parte incredibilimente importante della mia vita.

Ci manchi…
A noi innamorati delle parole,
a noi che la musica la facciamo compagna d’emozione e di pensieri.
A noi che ti ascoltavamo negli anni dolci e rabbiosi della giovinezza, che ti ascoltiamo ancora oggi, riafferrando macchie di quel che eravamo e che vogliamo continuare caparbiamente ad essere.
Ci manca la poesia
che poteva ancora essere…

Grazie Fabrizio, ovunque tu sia…

9 risposte a “Ci manchi

  1. Io e te mi pare abbiamo la sressa età e sappiamo bene cosa sono state le sue canzoni nella nostra vita giorno dopo giorno, anno dopo anno. Adesso fa quasi male riascoltarle perchè dentro quelle note e quelle parole si sono intrecciati molto strettamente i nostri pensieri, la parte più profonda di noi.

  2. Confesso di non definirmi una sua grande ammiratrice.
    M è fuori da ogni dubbio, il suo immenso Talento e la sua grande Anima.
    Alcune sue Canzoni ( Poesie) rimarranno scolpite nella memoria del
    tempo.
    Ti abbraccio
    Gina

    • Lo credo anch’io. Forse tu sei giovane e magari non hai avuto modo di conoscerlo bene. Ma sicuramente è un artista, un poeta ,che rimarrà nei nostri cuori.
      Un abbraccio 🙂

  3. Che bel post!!! Anche io sono una grande ammiratice di De André, di tutta la sua opera…..
    Un abbraccio grande!!!
    Fausta

    • Sono contenta di saperlo! Di De Andrè si conoscono molto alcune canzoni, stupende, ma non sono le uniche. In genere le canzoni d’amore sono quelle che si ricordano maggiormente, ma Fabrizio non è solo questo…
      Ciao e grazie.

  4. Hai spiegato bene il concetto. L’importante è che non ce ne dimenticheremo mai, di lui…

  5. Bello il paragone! molto calzante ed incisivo. Certe persone non dovrebbero mai venire a mancare; ci intristiamo pensando a quanto ancora potevano darci, ma è pur consolante rendersi conto che non muoiono mai, grazie a quella poesia e a quei pensieri che hanno saputo trasmetterci. Un abbraccio

    • Hai ragione, ciò che ci lasciano è un’eredità importante per tutti noi. Un’eredità culturale, affettiva, emozionale ed esistenziale con cui possiamo continuare ad arricchirci.
      Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...