Notte a venire


Non amo i grandi spazi

c’è troppa luce
e troppa gente
che li vuole riempire.

Amo la notte a venire

quando tutto s’acquieta
e alla tregua del nulla mi stringo

Solo un tremor di palpebre
ricorda il mattino

ma sopravvive il crepuscolo
dove addolcir la paura.

© Patrizia.M.


9 risposte a “Notte a venire

  1. Pingback: Senza titolo | Il mio angolo

  2. la sera, con la sua luce sfumata, i contorni meno netti, apre la mente a pensieri più lievi e sognanti!

  3. Ciao,
    ti faccio i miei complimenti per questi versi! Sono capitato per caso sul tuo blog, ma credo che d’ora innanzi passerò di tanto in tanto.
    Un saluto.
    Carmine

  4. E nella notte ci si rifugia spesso.

  5. Nel silenzio della notte, ritroviamo le nostre verità.
    Quando la calma ci copre, possiamo finalmente liberarci dei nostri
    affanni.
    Aspettando di nuovo la nostra notte
    ti auguro una bella domenica
    Gina

    • Ed è così dolce e rasserenante, godere di questo momento…Finisce e poi ritorna e non ci abbandona mai, la notte non tradisce mai…
      Ciao 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...