Cristalli d’acqua


Ridi ora, terra assetata
e il tuo riso si fa trillo,
si fa bambino,
gioco d’impasto e capriccio

e ridi…
allo stilar della pioggia rimasta,
alle guglie di luce
sotto la quercia.

© Patrizia M.

5 risposte a “Cristalli d’acqua

  1. Pingback: Non quando | Il mio angolo

  2. La tua poesia e’ leggera come la pioggia di primavera.
    E’ dolce.

    A presto.

  3. Ascolto. Senza minimo rumore, le ultime gocce che scivolano.
    Si posano lievi sulla terra gioiosa.

    Grazie cara amica.
    Ti abbraccio

    • Grazie a te, che mi regali sempre un po’ del tuo tempo….
      La poesia non paga molto in termini di lettura, lo so, ma non posso farne a meno e pur sapendo che non sono capolavori è l’espressione che mi riesce meglio. Per cui ti ringrazio amica cara per la costanza e l’interesse che mi doni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...