Il blog è morto davvero?


C’è chi dice che i blog sono ormai anacronistici e ne profetizza l’inevitabile morte. E forse non sbaglia di molto. Tutti a correre su facebook e similari. Ci ho dato un’occhiata anch’io all’inizio, ma non mi ha convinto questo modo di comunicare fatto di frasette brevi, di rapidità, Non nego che abbia dei risvolti positivi, ma è diventata una moda e, sarà forse una mia idiosincrasia, basta questo per farmi fuggire a gambe levate.

E’ vero, tutti gli aspetti negativi di questi social network, appartengono anche ai blog. Anche qui c’è la superficialità, l’ipocrisia, il commento interessato, la comunicazione immediata e poco approfondita.
Però non so…sarà che è stata la mia prima forma di comunicazione sul web e mi ci sono affezionata, ma il blog lo sento uno spazio più personale, più completo, paradossalmente più intimo.
-Come più intimo? Sei nella rete, ricordi?- Già..ricordo, ma questo mio blog non è poi così visibile e frequentato e per una come me forse va bene così. Non amo i grandi spazi, il rumore, la confusione. Preferisco poche presenze, ma che si soffermino a guardare per un po,davvero.  Mi piace se mi lasciano un biglietto sulla porta, ma va bene anche se non lo fanno, a volte si legge soltanto e questo basta, le parole scritte qualcuno le avrà viste, avrà formulato dei pensieri dentro di sè, positivi o negativi, ma il mio essere qui, con ciò che sono,  avrà determinato una reazione di qualche genere.
E comunque, mi piace troppo, questa casetta che arredo e riempio, pezzetto dopo pezzetto, come un mosaico. Quindi continuerò ad abitarlo e chissà…quando saremo rimasti in pochi a continuare a crederci, forse avremo più occasione anche d’incontrarci, perchè saremo rimasti pochi ma buoni 🙂

A conferma di quanto detto, mi sono fatta anche la seconda casa. I miei fiori stavano un po’ stretti e sacrificati qui. Loro hanno bisogno di spazio. Per chi volesse vederli, basta cliccare sull’immagine del giardino. La porta è sempre aperta. Spingete il cancello ed entrate piano. Non spaventate il silenzio. Grazie…


Finisco queste riflessioni un po’ strampalate, con un grazie ai pochi amici che ogni tanto passano di qui e che mi regalano un po’ del loro tempo.

4 risposte a “Il blog è morto davvero?

  1. Pingback: Cinque anni! | Il mio angolo

  2. cara girasole, ho usato facebok per qualche tempo, non è casa mia, non puoi scrivere e sfogarti perchè non saresti capito….forse deriso…si…ho abbandonato il blog a causa della mia forte tristezza,…scrivo poco ma leggo tanto, ho tanta confusione che preferisco star buono in silenzio…una cosa mi dispiace ed è che è diventato difficile usare questo strumento di amicizia…come si sarà capito adoro nonna ida…cosa non farei per conoscerla di persona. Lei ha gli stessi anni di mia mamma ed anche la sua dolcezza. Comunque il blog non morirà mai… più avanti verrà rivalutato. Ricordi cosa successe al musica classica?…alla fine anche i giovani hanno capito che quella è vera arte e non commercio. Ho tante cose per la testa è spero di poterle scrivere…a presto e grazie….con amicizia un bacio grande grande

  3. Buongiorno amica, la tua nuova veste, mi ricorda la gentilezza e la tua sensibilità, il profumo dei suoi adorati fiori e la spontaneità dei tuoi pensieri.
    In fondo il blog è un diario dove ognuno espime il suo tutto, che sia sincero o falso
    poco importa. Perché alla fine, una volta chiusa questa casa virtuale, la vita vera
    la nostra ci aspetta sorniona.
    Un abbraccio

  4. Secondo me i blog non possono morire mai, forse le parole ogni tanto si stancano di lavorare, dipende molto comunque dai soggetti, è un periodo di quelli per me.
    Bello il nuovo template e l’idea del giardino 🙂
    A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...