Non c’è più voglia di parlare


Non c’è più voglia di parlare.
Queste nostre casette sono belle e rassicuranti.
Soddisfano il nostro ego.
E la sera ce ne veniamo qui, a nascondere i nostri pensieri, a ritrovarci tra queste mura. Soli. Come siamo soli fuori.
E sul nostro muro, i graffiti urlano senza risposta.
E tu, che te la tiri sui piedi la zappa, che scrivi poesia pensando che a qualcuno venga voglia di leggere.

Perchè non provi a scrivere stronzate? Calcio, donne, reality, come ci si trucca. mille modi per dimagrire, l’ultimo amore di Pinco Pallino con Pinca Pallina… o la Politica…
Oh dio! Come tira lettori la politica!

E allora giù discussioni a fior di lama tra sostenitori della destra, della sinistra(…?) con palla al centro e tra milioni di parole forse qualcuno capirà che… …

bisogna farne di strada da una ginnastica d’obbedienza fino ad un gesto molto più umano che ti dia il senso della violenza , però bisogna farne altrettanta per diventare così coglioni da non riuscire più a capire che non esistono poteri buoni (F.De Andrè)

6 risposte a “Non c’è più voglia di parlare

  1. Ciao…sono capitata per caso in questo bellissimo blog mentre cercavo delle immagini…queste poesie e questi pensieri mi hanno accompagnato per tutta la giornata…scrivi molto bene…io avevo provato a fare un blog,perchè scrivo anch’io ma nessuno se lo è calcolato…in ogni caso complimenti…ciao..

    Carolina

    • Mi rende felice se hai trovato qualcosa di buono in queste stanze. Lo so, si scrive molto e si legge poco e specialmente la poesia. Mi piacerebbe che le cose andassero diversamente…Però anche se solo qualcuno ogni tanto legge ciò che scrivi e prova un po’ d’emozione o ritrova qualcosa di sè, ne sarà valsa la pena. Non credi anche tu? A me piacerebbe leggere qualcosa di ciò che scrivi.
      fammi sapere se ci vorrai riprovare, ci conto.
      Ciao e grazie ancora.

  2. Sono d’accordo, la poesia in prima fila. Forse non potrà cambiare la vita altrui, ma la nostra si..:D

  3. A me piace il tuo essere “poesia”

    E se la maggioranza sta … peggio per lei…

    “Coltivando tranquilla
    l’orribile varietà
    delle proprie superbie” (FABER)

    Pierre

  4. Niente stronzate, noi mangiamo pane e poesia 🙂

  5. Più che discussioni di sostenitori di destra o sinistra a me sembrano discussioni fra disorientati. Il vuoto di rappresentanza di sente eccome e questo spesso spinge a banalizzare le cose. La capacità critica dov’è finita? Ce l’abbiamo mai avuta?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...