Tra le ciglia


Conto i grani del giorno
aspettando la luna ingorda di nuvole.
Fingo indifferenza
perchè nessuno veda gocciolare
la resa.

© Patrizia Milinovich

 

Quando verrò


Il mio angolo

Se ci sarà il sole,
verrò da te con la pelle tiepida,

se ci sarà pioggia
ti porterò l’odore dei pini.

E il nostro abbraccio
sarà alito caldo

come quando posavo la testa
nell’incavo del tuo gomito

e quieta m’addormentavo.
© Patrizia.M.

View original post

25 Aprile: io ci sono


Il periodo clandestino

Fu un amore, amici,
che doveva finire;
credemmo che gli uomini fossero santi,
i cattivi uccisi da noi,
credemmo diventasse tutta festa e perdono,
le piante stormissero fanfare di verde,
la morte premio che brilla
come sul petto del bambino
la medaglia alle scuole elementari.
Con pena, con lunga ritrosia,
ci ricredemmo.
Rimane in noi il giglio di quell’amore.

(Mario Tobino)

 


Gabbiani

Non so dove i gabbiani abbiano il nido,
ove trovino pace.
Io son come loro
in perpetuo volo.
La vita la sfioro
com’essi l’acqua ad acciuffare il cibo.
E come forse anch’essi amo la quiete,
la gran quiete marina,
ma il mio destino è vivere
balenando in burrasca.

(Vincenzo Cardarelli)

Ieri, il fiume della mia città

Controcanto


 

La tolleranza illimitata porta alla scomparsa della tolleranza.
Se estendiamo l’illimitata tolleranza anche a coloro che sono intolleranti, se non siamo disposti a difendere una società tollerante contro gli attacchi degli intolleranti, allora i tolleranti saranno distrutti e la tolleranza con essi.
(Karl Popper)